Una nuova stagione ha inizio

 

Una nuova stagione ha inizio e la compagine vikinga, già dopo poche sedute di allenamento, si ritrova a doversi confrontare contro quelle che oramai possono definirsi due certezze all’interno del campionato italiano: i neo-campioni dell’ A.S.D. Floorball Aquila; e la Bolzano bianco/rossa di S.S.V. Diamante. Da sottolineare l’ultima esperienza di 7 dei nostri giovani vikinghi, i quali, dal 30 agosto all’ 8 settembre, sono stati impegnati a giocare le qualificazioni ai mondiali 2015 under 19 a Madrid.

VIKING ROMA-FLOORBALL L’AQUILA

La nuova stagione porta con sé anche molte novità: il saluto di Fabio Rocco, l’avvento del nuovo allenatore Valerio Pinna e la conferma in prima squadra di molti giovani che si candidano sempre più a divenire delle ottime realtà. Purtroppo, nonostante i buoni propositi per la nuova stagione, la nostra prima partita si chiude con un risultato che non ci rende molto onore: un risuonante 7-16 in favore degli ospiti aquilani. Il primo tempo ci vede sotto per 1-4, risultato, gestito dai nostri avversari con molta facilità. Per assistere ad una risposta vikinga bisogna attendere il minuto 20’44”, dove, di lì, nel giro di un minuto (21’36”), riusciamo a mettere a segno 2 goal con Sorte Simone prima, il quale si mostrerà in grande giornata mettendo a segno ben 4 goal ed un assist, e Lorenzo Savino poi, il quale riesce a sfruttare uno dei pochi errori in fase di impostazione da parte degli aquilani, portandoci così sul 3-4. Da quel momento in poi si assiste ad uno sfracello che ci porterà a subire 6 goal nel giro di 12′. Il secondo tempo si chiude con un parziale di 4-6 ancora in favore degli ospiti. Anche nel terzo tempo la musica non cambia: i goal che ci vedremo rifilare saranno ben 6 in confronto ai soli 2 realizzati, il che darà alla partita il risultato finale di 7-16. I nostri non entrano mai realmente in partita e la differenza vista in campo, dovuta anche alla gande differenza di età media delle 2 squadre in campo (27 anni per gli aquilani, 19 anni per noi), è inevitabile. Tuttavia, la nuova metodologia di gioco applicata dai nostri ed indetta dal nuovo allenatore Pinna può solo che lasciar ben sperare per il futuro. Un grazie particolare va al nostro pubblico che ha la capacità di rendere ogni partita sempre più bella.

VIKING ROMA – SSV DIAMANTE

E’ proprio sulle buone speranze che ci ha lasciato la prima partita che i nostri cercano di assemblare la squadra vincente per poter uscire vittoriosi dall’arena aquilana contro S.S.V. Diamante. La nostra rosa vede al referto 14 elementi contro gli 11 bolzanini. Che le partite tra Viking e Diamante siano all’insegna di un sano agonismo è oramai risaputo ma che quest’agonismo si traduca in quelle che sono ben 12 penalità per un totale di 24 minuti di inferiorità numerica sia per l’una che per l’altra squadra… questo no… non è di tutti i giorni: e di fatti si assisterà ad una partita in grossa parte in balia di episodi generati da giocate individuali. Non potrebbe iniziare in modo migliore il primo tempo, che ci vede realizza ben 3 goal con D’Anna (0′:16”), Karel assistito da Ciotti (11′:05”) e poi ancora D’Anna a 16′:00” in confronto ad uno solo subito nel minuto 5′:34”. Parziale 1° tempo 3-1. Inizia il secondo tempo ed iniziano nuovamente i problemi: la compagine vikinga si abbassa troppo lasciando molto gioco agli avversari e la concentrazione tattica collassa nuovamente lasciando così modo di poter pareggiare i conti da parte di S.S.V. Diamante. Parziale 2° tempo 0-2 in favore dei bianco/rossi. Una partita da rigiocare completamente da capo e che si vedrà realizzare nei prossimi 20′ che seguiranno. Iniziamo anche questa volta nel migliore dei modi: al minuto 5′:20” viene assegnato un penalty ai padroni di casa che non se lo lasciano sfuggire ed insaccano con Daniele D’Anna. Minuto 10′:23” ed è ancora la Viking a mettere a segno un altro score con il suo numero 96 Francesco Zanella. I nostri si ritrovano ad 8′:00” dalla fine della partita in vantaggio di due goal con la sola amministrazione del risultato come compito: a quanto pare, però, un’amministrazione non molto facile da gestire. Nel giro di 21” a 12′:18” prima ed a 12′:39” poi i nostri si vedono rifilare due goal della compagine bolzanina che riportano così la situazione in pareggio sul 5-5. Di lì saranno poi altri due goal, che arrivano esattamente a 15′:32” ed a 19′:18”, a siglare in modo definitivo l’andamento della partita. Risultato finale 5-7.

Il resoconto delle prime due partite non è certamente dei più positivi, in quanto ci vede come fanalino di coda della classifica. Tuttavia ci sono molti aspetti che andrebbero presi in considerazione, come l’inizio del nuovo progetto o anche più semplicemente la consapevolezza che questo giovane gruppo si è subito trovato difronte a due teste di serie, alle quali, nonostante tutto ed in particolar modo nella seconda partita, ha dato filo da torcere. La volontà e l’umiltà per lavorare sodo non mancano di certo a questo gruppo ed il tempo alla fine gli renderà conto di questo. Ora ci attendono due mesi di pausa, per quanto riguarda il campionato seniores, prima di giocare una nuova partita molto importante per gli equilibri stagionali contro U.C.H. Varese il 13 Dicembre. Nel frattempo un grande in bocca al lupo ai nostri under 19 che nel mese di novembre saranno impegnati in una trasferta a Vipiteno valida per il campionato italiano under 19.

©2012 VIKING ROMA FLOORBALL CLUB - Tutti i diritti riservati | All rights reserved

CF: 97180170587

I contenuti presenti in questo sito sono di proprietà del Viking Roma Floorball Club escluso dove diversamente specificato.

Design By Valerio Pinna

Papesolution

VIKING ROMA FLOORBALL CLUB