Riprende, come oramai da consuetudine, il campionato italiano under 19 e Viking Roma si presenta con una squadra completamente ristrutturata. Tra le squadre in lotta per il titolo abbiamo ASC Algund, UHC Varese, ASD Ciampino, SSV Diamante, Leifers e la nostra compagine vikinga. La prima partita disputata dai nostri ragazzi è stata contro i padroni di casa di UHC Varese: nel giro di 8 minuti i nostri si trovano sotto per 1-0, tuttavia, è uno svantaggio che dura soltanto 2 minuti in quanto verrà colmato da Alessio Cimaglia al minuto 10:20 assistito da Filippo Muscherà. Il primo tempo si chiude con uno svantaggio di 4-1. Inizia con ottime prospettive il secondo tempo che ci vede a segno per ben due volte con il nostro giocatore più giovane, Giovanni Savino, nei minuti 27:56 e 35:56. Di qui in poi, in una partita sul 4-3 che i nostri vedono riagguantata, accade l’assurdo: nel giro di un minuto i giovani vikinghi si vedono rifilare ben 3 goal rispettivamente a 36:03; 36:12; 36:55 . A partita ormai chiusa è poco influente il goal del nostro Alessandro Fanfoni assistito nuovamente da un Muscherà in ottima forma. La partita finisce sul 7-4 in favore dell’ UHC Varese. Nonostante tutto ottima la prima prova dei nostri giovani che hanno avuto la capacità di saper tenere aperta la partita fino al 36′ contro una squadra che oramai si è consolidata nel giro degli ultimi anni e che vede tra le loro file giocatori facenti parte della nazionale italiana alle scorse qualificazioni ai mondiali U19 svoltesi a Madrid. 

L’indomani mattina, tra le due partite che attendono il Viking Roma, la prima è contro SSV Diamante: anche questo è un gruppo che può usufruire di un buon bagaglio d’esperienza visti i nomi ormai noti che ne compongono la rosa. Anche questa volta la partita impiega una decina di minuti per sbloccarsi, ed è a 9:15 con un goal del diamante. A 10:55 è Nicolò Fazzi assistito dal solito Muscherà a mettere dentro l’ 1-1. Il primo tempo si chiude in favore del diamante, per 2-1, con un goal a 13:50. E’ sempre sotto il segno bolzanino che si avvia la ripresa con un goal a 21:48. I nostri cercano in maniera pedissequa di accorciare le distanze e ci riescono con la stessa accoppiata del primo goal (Fazzi/Muscherà), questa volta a parti invertite: siamo sul 3-2 in favore di SSV. Dura solo 5 minuti la speranza di riacciuffare il pareggio quando il loro numero 11, con un ottimo tiro, supera il nostro portiere e capitano Nicolas Manca. La stessa situazione si ripresenta al minuto 32:25 subito dopo il time-out richiesto dal nostro coach Daniele D’anna. E’ soltanto sul 6-2 che i nostri ritrovano il goal, ancora con Muscherà, al minuto 33:35. La partita si chiude con un 6-3 a favore della compagine bolzanina, tuttavia, non si infrangono le speranze di portare a casa i primi tre punti da parte del nostro giovane gruppo.

 

Ed è proprio sulle speranze che aleggiano ancora nel nostro spogliatoio che il Viking Roma si appresta a giocare la sua ultima partita della trasferta in terra varesotta. La squadra da affrontare è quella dei neocampioni, e quindi detentori del titolo, di ASC Algund. Le prerogative non lasciano molte credenziali di vittoria ai nostri dato che ci si trova difronte a quella che, sulla carta, è la squadra più forte del campionato U19, ma non per questo i nostri iniziano a giocare con il freno a mano tirato… anzi. Nonostante il goal dell’ Algund al minuto 00:55 , con Fanfoni a 04:44; Muscherà assistito da Fazzi a 07:18  poi ancora con Fazzi a 15:10, il Viking Roma si porta alla fine del primo tempo sul sorprendente vantaggio di 1-3. Nel secondo tempo sono i nostri avversari che per primi accorciano le distanze al minuto 26:30, ma, bastano soltanto 2 minuti per far si che, il nostro numero 21 Alessio Cimaglia su assist del giovane Giovanni Savino mette dentro il 2-4. Vano è il tentativo da parte dell’ Algund di acciuffare il pareggio con un goal al minuto 32:08 che li porta soltanto sul 3-4.

 

Ottima la prima trasferta dei nostri giovani che si portano a casa i 3 punti che sulla carta erano i più difficili, generando così un clima di entusiasmo e voglia di migliorarsi all’interno del gruppo. Da sottolineare le ottime prestazioni, in particolare, di Fazzi Nicolò e Muscherà Filippo per la loro ottima capacità di concretizzare le nostre azioni più salienti. Le prospettive lasciano ben sperare. Saluti Vikinghi.

Lascia un commento