I GIOVANISSIMI VIKING BATTONO TUTTE LE ITALIANE E CEDONO IN FINALE CONTRO IL TICINO

Impresa sfiorata per i nostri giovanissimi. Un secondo posto che sa  di vittoria per la gioia di tutto il Club; i ragazzi dell’Under 14 hanno battuto tutte le squadre Italiane presenti al torneo e solo in finale hanno ceduto agli Svizzeri del Ticino UHC, provenienti da uno dei paesi del floorball professionistico.

Le splendide vedute del lago Maggiore fanno da scenario all’edizione della Coppa del Lago 2013 organizzato dai padroni di casa dell’JRC Ispra. Per Viking Roma è la prima partecipazione a questa competizione aperta a società italiane e svizzere.
La squadra di Roma può contare su tutti i ragazzi che hanno vinto il campionato regionale Lazio U14 di questa stagione, con un fuori quota proveniente dall’U19, Giacomo Vannozzi, per l’occasione capitano dei nostri.

Dalle parole di coach Fazzi analizziamo il lungo week-end che i nostri giovanissimi hanno vissuto da protagonisti.

VIKING ROMA FC – JRC FLOORBALL ISPRA 1     2-1

Nella prima sfida Viking affronta il team di casa del JRC Ispra 1. I nostri sembrano spaesati e non riescono a creare occasioni pericolose davanti alla porta avversaria.
Devono passare 5’ per vedere il primo goal grazie ad un’azione personale di Giovanni Savino che beffa il portiere avversario con un tiro a mezz’altezza.
Nonostante il vantaggio, si fanno troppi errori nei passaggi che portano qualche contropiede lombardo, respinto dalla difesa e dal portiere Liberatore. Il secondo goal arriva da un’altra azione personale di Filippo Muscherà. Ma quando mancano pochi minuti alla fine una grande disattenzione difensiva permette ad Ispra di accorciare le distanze con un tiro da fuori. Ultimi minuti concitati, con la difesa romana attenta a respingere le offensive avversarie.
Dopo i 20 minuti di gioco (unico periodo e tempo continuato) il risultato termina sul 2-1 per il Viking un po’ fortunato e sicuramente provato dal lungo viaggio.

VIKING ROMA FC – SSV DIAMANTE BOLZANO    2-0

Dopo mezz’ora di pausa e una strigliata di coach Fazzi  si torna in campo contro gli altoatesini dell’SSV Diamante Bolzano.
Questa volta i ragazzi recuperano fiducia e ritrovano il bel gioco; con due goal su azioni ben calibrate, Muscherà  su tiro da lontano a insaccarsi nell’angolino lontano e ancora Savino su assist in profondità di Vannozzi, regolano l’avversario al quale non è stato lasciato neanche un contropiede pulito.

2-0 il risultato finale, è mancata una dose in più di freddezza sotto porta per far aumentare il parziale.

L’ultima sfida del Sabato è con i “cugini” del Floorball Ciampino, anche loro a punteggio pieno  con risultati fino ad ora più ampi dei Viking ( 7-0 contro Ispra 2 e 8-0 contro Diamante).

La partita è molto tirata già dall’inizio, le squadre si affrontano con timore di commettere qualche errore.

Il portiere Antonio Liberatore è impegnato diverse volte da lontano, e si fa trovare sempre pronto. Le azioni dei Viking sono fluide, con cambi di posizione per saltare la marcatura, passaggi precisi, ma manca il guizzo sotto porta.
Dopo 10’ minuti ci pensa Federico Murace, che dallo slot mette in rete la pallina vagante dopo un passaggio sporcato dalla difesa ciampinese.
Il Ciampino tira fuori l’orgoglio e attacca a testa bassa, ma ogni azione si scontra con la difesa rocciosa della nostra squadra che non lascia spazi per la conclusione.
A pochi minuti dalla fine, Nicolò Fazzi interrompe un’offensiva avversaria e va da solo contro il portiere a concludere per il definitivo 2-0 che porta i nostri ragazzi solitari al primo posto in classifica.

VIKING ROMA FC – TICINO UCH           2-5

La giornata di Domenica si apre con il match più impegnativo, quello contro la formazione svizzera del Ticino UHC di Bellinzona, senza dubbio la squadra da battere.

I nostri sono concentrati, attenti su ogni pallina, coprono bene il campo e ripartono senza lasciarsi andare a sgroppate personali, talvolta pericolose per eventuali contropiedi.

Ma il primo goal è degli avversari che beffano la nostra difesa con un tiro da lontano preciso e potente.
La reazione non tarda ad arrivare, prima Farina prova a concludere di prima su suggerimento di Fanfoni, poi il pareggio di Muscherà con una conclusione sotto misura.
Il Ticino si ripropone in avanti e segna l’1-2, ma pochi minuti dopo, Fazzi dalla destra lascia partire un missile che trafigge il portiere. 2-2!
Putroppo la stanchezza e la superiorità tecnica e atletica degli avversari si fanno presto sentire e 3 goal da lontano in rapida successione chiudono l’incontro sul 2-5.

L’ultima sfida per accedere alla finale per il primo posto contro Unihockey Ticino, è contro JRC Ispra 2.

Una partita giocata bene, in modo ordinato, che termina 6-0 senza troppi problemi per la retroguardia romana, con le marcature di Vannozzi, Fanfoni, Fazzi, Tenaglia e Muscherà. Da registrare l’infortunio, per fortuna non grave, di Fazzi che viene sgambettato sulla sponda verso la fine della gara.

FINALE 1° POSTO

VIKING ROMA FC  – TICINO UHC       7-2

La finale è una rivincita con Ticino, i ragazzi sono carichi, pronti all’impresa. Il pubblico venuto da Roma a supportare i ragazzi si fa sentire.

Passano pochi decimi di secondo e, dall’ingaggio iniziale, un giocatore di Ticino tira da metà campo e centra la traversa. I giovani Vikinghi visibilmente stanchi, hanno difficoltà a seguire gli avversari che si liberano con facilità della marcatura. Passa un minuto e il pressing offensivo porta il risultato sulo 0-1 per i ticinesi. Poco dopo Viking trova il pareggio con un’azione corale che porta al goal Tenaglia. Ora le marcature si fanno più strette e le idee si sono riorganizzate.
I nostri tengono bene il campo per molti minuti e provano ad impensierire gli avversari con qualche contropiede.

Ma l’ennesimo tiro da lontano riporta gli avversari  in vantaggio.
Questo goal fa crollare la concentrazione dei nostri che incassano altri 3 goal in appena 2 minuti.

Coach Fazzi continua ad incitare i suoi e anche il pubblico non smette di tifare per  Viking. Con determinazione e un pizzico di fortuna, Tenaglia segna al volo il 2-5 parziale, poi altri due goal ticinesi chiudono la partita sul 2-7 e portano gli avversari alla vittoria del torneo.

I ragazzi hanno dimostrato di poter giocare alla pari con una formazione di una delle 4 nazioni più importanti nel floorball. I nostri Under 14 si dimostrano un gruppo competitivo a livello nazionale e non solo. Alla base di tutto questo c’è un Club che sta investendo sul futuro, un gruppo di genitori volenterosi pazienti e grandi sostenitori, un coach, Jacopo Fazzi, che ha saputo trasmettere ai suoi ragazzi i valori del sacrificio, della disciplina e del gioco di squadra e, soprattutto, la grande voglia e determinazione dei ragazzi.

In conclusione un ringraziamento speciale all’organizzazione guidata da Raimondo Minervino e Maura Piffero che con gentilezza e professionalità hanno preparato un evento piacevole e competitivo.

Lascia un commento